COSA ASPETTARSI DA BITCOIN DOPO LA RIUNIONE DI DUE GIORNI DELLA FEDERAZIONE SULLE POLITICHE

  • La Bitcoin ha superato gli 11.000 dollari in anticipo rispetto alla riunione di due giorni della Federal Reserve.
  • I responsabili politici decideranno se mantenere o meno il loro tasso di interesse di riferimento vicino allo zero.
  • Un consenso generale del mercato nota che la Fed si asterrà dall’apportare modifiche al suo programma di allentamento.
  • Nel breve termine, la notizia può aiutare la Bitcoin a continuare la sua corsa al rialzo.

Bitcoin ha registrato una sorprendente corsa dei tori all’inizio di questa settimana, superando gli 11.000 dollari per la prima volta in quasi undici mesi.

La salita ha portato la criptovaluta a una distanza impressionante di 11.500 dollari. Ciononostante, una piccola correzione al ribasso è seguita entrando nella sessione di martedì, mentre i trader aspettavano che la Federal Reserve degli Stati Uniti annunciasse se avrebbe continuato o meno il suo programma di allentamento.

TASSO DI INTERESSE VICINO ALLO ZERO

In retrospettiva, il Comitato Federale per il Mercato Aperto si riunirà per un incontro politico martedì e mercoledì. In essa il comitato discuterà del crescente numero di casi COVID negli Stati Uniti e di come questo minacci la ripresa della loro economia nei prossimi mesi.

La triste prospettiva aumenterà la probabilità che la Fed adotti ulteriori misure per calmare gli investitori. Potrebbe essere sotto forma di un impegno a mantenere il tasso di interesse vicino allo zero fino a quando l’economia non mostrerà segni di una ripresa sostenibile. Nel frattempo, i piani della Fed di continuare il suo programma di acquisto di obbligazioni andranno a scapito del dollaro USA.

Un indebolimento del biglietto verde di quest’anno ha portato ad un rally Bitcoin perché rende più economico l’acquisto di criptovalute sui mercati internazionali.

L’indice del dollaro USA ha registrato un aumento dello 0,2% in anticipo rispetto alla riunione della Fed, ma ha continuato ad operare vicino al suo minimo storico biennale.

Per quanto riguarda i tassi di interesse, la decisione di mantenerli più bassi avrà un impatto diretto sui principali titoli del Tesoro statunitense. Qualsiasi politica colombiana manterrà un’ulteriore pressione al ribasso sui rendimenti reali. Alla fine della scorsa settimana, sono scesi sotto lo zero, una mossa che ha spinto gli investitori a cercare rendimenti migliori nelle attività più rischiose.

Questo ha anche aiutato l’oro a salire verso il suo massimo storico all’inizio di questa settimana. La Bitcoin, d’altra parte, ha rotto al di sopra di un range di resistenza che aveva limitato il suo slancio al rialzo per più di un anno.

PIÙ SOSTEGNO IN ARRIVO (RIALZISTA PER IL BITCOIN)

Lou Crandall di Wrightson Icap ha detto a FT che si aspetta che la Fed mantenga invariati i tassi di interesse. L’analista ha osservato che la banca centrale sta ancora misurando l’impatto della rinascita di COVID sull’economia.

„Detto questo, non escluderemmo la possibilità che la Fed sia pronta ad alludere al fatto che, una volta completata la revisione del quadro di riferimento in autunno, inclinerà i suoi acquisti verso scadenze più lunghe“, ha aggiunto.

Thomas Costerg, l’economista senior statunitense di Pictet Wealth Management, ha osservato che l’inclinazione della Fed ad „avere il dito sul grilletto“ aumenterebbe la domanda di beni rifugio come l’oro. Questo, a sua volta, lascerebbe alla Bitcoin più spazio per crescere.
La criptovaluta era scambiata a 10.876 dollari al momento di questa scrittura.